Code di Stampa

Code di Stampacode di stampa antonia romagnoli antologie

Autori F.I.A.E.: Fabio Balboni, Amneris di Cesare, Sara Elisa Frison, Fabio Galli, Isabella Giomi, Marina Lenti, Gianfranco Maccaglia Fabio Musati, Cristiana Pivari, Livia Rocchi, Antonia Romagnoli, Stefano Santarsiere Stefania Squillante, Chiara Valentina Segré

llustrazione di copertina e illustrazioni interne: Fabio Balboni

Prefazione: Grazia Francescato, presidentessa del WWF Italia dal 1992 al 1998

Contenuti ludici a cura di: Amneris di Cesare, Fabio Galli, Isabella Giomi, Marina Lenti, Cristiana Pivari, Livia Rocchi, Antonia Romagnoli, Stefania Squillante, Chiara Valentina Segré

 

LA QUARTA DI COPERTINA:

Amati, vezzeggiati, viziati. Ma anche maltrattati, abbandonati, traditi. Nella nostra società c’è, purtroppo, ancora ampio spazio per questa contraddizione. Una dolorosa spaccatura che, nonostante i progressi fatti negli ultimi vent’anni, sia a livello legislativo che di coscienze, non è ancora riuscita a saldarsi. Ancora troppa gente, in Italia, in Europa e nel mondo, non riesce a comprendere che gli animali sono esseri senzienti e provvisti di emozioni profonde e continua a trattarli ignominiosamente alla stregua di oggetti.

Con questi quattordici racconti, in cui è presentata la gamma delle differenti realtà di cui abbiamo appena detto, un gruppo di autori ha inteso levare una voce in difesa di questi deboli, destinando le proprie royalty a favore di chi, ogni giorno, si impegna a proteggere e a ridare dignità agli animali calpestati dalla crudeltà e dall’indifferenza. Queste due assassine spietate mietono ogni anno innumerevoli vittime, la cui colpa è stata solo quella di venire al mondo per gustare un pezzetto di quella felicità cui ogni essere ha diritto.

Ma poiché, accanto al doveroso impegno, nella vita deve trovare spazio anche la levità, ogni racconto presenta un intermezzo ludico che si prefigge di divertire e istruire il lettore sulle specie protagoniste del libro, rendendo così quest’antologia una felice sintesi di momenti dalle sfaccettature diverse, ma dal retroterra comune: l’amore incondizionato per il mondo animale.

Il mio racconto: Un amore

code di stampaIl titolo, “rubato” a Dino Buzzati, si riferisce alla storia d’amore che lega un cucciolo di pastore tedesco alla famiglia in cui vive.

Il legame fra animali e persone diviene così profondo da trasformare chi adotta un cucicolo. Un’esperienza che fa bene al cuore, anche se il lieto fine, nella vita vera, non esite mai.

Il blog di code di stampa

La pagina facebook

I vampiri? Non esistono…

I vampiri? Non esistono…

i vampiri non esistono, antonia Romagnoli racconti horror

 

19 autrici del fantastico italiano si confrontano con le più affascinanti creature della notte: I VAMPIRI.

Le  signore delle tenebre raccontano di vampiri vittime della loro natura e spietati predatori della notte, giustizieri e ragazzi della porta accanto.

Vena dark e azione, sensualità e desiderio di redenzione, gotico e noir, ci fanno riflettere su un’unica, inquietante domanda: e se i vampiri esistessero davvero? (Pia Ferrara)

Il mio racconto: Di sera ma non troppo.

Il crepuscolo di Twilight rivisitato in chiave umoristica. Protagonista un ragazzo qualunque, Luigi, innamorato della bella della scuola. La quale, però, ha occhi solo per il suo grande eroe… Eddy. Come può un tipo qualunque competere con un simile modello? Diventando a sua volta un vero vampiro!